Nei da S-ciamazègn, Casamazzagno di Comelico. Curato da Giandomenico Zanderigo Rosolo

NEI DA S-CIAMAZE’GN: Casamazzagno di Comelico. Cronache d’un villaggio della Montagna Veneta, curato da Giandomenico Zanderigo Rosolo, edito dall’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali, 2019.

Partecipa alla 35° edizione del Premio Brunacci 2020: Nei da S-ciamazègn, Casamazzagno di Comelico. Cronache d’un villaggio della Montagna Veneta, curato da Giandomenico Zanderigo Rosolo, edito dall’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali, 2019.

Il volume è una raccolta di notizie e riflessioni riguardanti un villaggio, Casamazzagno di Comelico, frazione di un piccolo comune della montagna veneta. Dalla lettura di queste notizie si nota che c’è una linea virtuosa di persone che hanno realizzato opere intelligenti ed hanno affrontato fatiche e contrasti per difendere, conservare e migliorare i beni della comunità; ma nello stesso tempo c’è anche un’altra linea, secolare, di ostilità, sotterfugi sempre uguali, di prepotenze, di miserie che generano altre miserie.

Giandomenico Zanderigo Rosolo è stato insegnante e dirigente scolastico e che, nel 1986, è stato premiato dalla Deputazione di storia patria per le Venezie per il «sostanziale contributo alla conoscenza delle istituzioni regoliere del Cadore nei loro aspetti giuridico-economici», richiama costantemente i profondissimi legami storici, culturali e amministrativi intercorsi, almeno fino dal ciclone napoleonico, fra la sua regione e il Friuli.