Vincitori della 2^ edizione 1985

Vincitori della 2^ edizione 1985

La cerimonia di proclamazione dei vincitori ha avuto luogo sabato 5 ottobre 1985 presso l’istituto Kennedy di Monselice. L’iniziativa voluta per valorizzare gli studi sulla realtà locale ha ospitato anche una rassegna fotografica dell’estense Antonio Mazzetti sul tema “Colli Euganei: le forme, i silenzi…”.

RELAZIONE DELLA GIURIA

Le opere inviate alla Giuria per la seconda edizione del premio sono state per le 5 sezioni del premio 19. Non molte: segno che il premio necessiterà per il prossimo anno di una pubblicizzazione più ampia ed incisiva, accompagnata magari dalla definizione diversa di qualche aspetto del bando. Due i lavori per le sezioni per la scuola dell’obbligo, dotata di buoni libro messi a disposizione dalla Cementeria di Monselice S.p.a.: Immagini e parole dei ragazzi della III C della Media Zanellato su una storia famigliare ed una ricerca delle classi I della Media Pegoraro di Solesino dedicata all’attività di erboristeria.

La seconda sezione, con premi dell’INA Assicurazioni, ha anch’essa due partecipanti: tre studenti della V del Kennedy si sono occupati del periodo del fascismo agli anni ’50 visto dai protagonisti più umili, mentre la classe IV dell’Euganeo di Este ha lavorato sulle fornaci dei Colli, esempi di archeologia industriale locale.
Cinque i concorrenti per la terza sezione, con borse di studio per tesi di laurea o lavori assimilabili offerti dalla cassa rurale ed artigiana: “Agricoltura e consorzio di bonifica nel conselvano nella seconda metà dell’8oo di Fabrizio Baldo, Il solario Giorgio Cini di Norma Contin, “La flora escursionista dei Colli” di Antonio Mazzetti, “Ritrovamenti monetari ad Este ” di Elisa Greggio, “La proposta di ricostruzione della centuriazione di Este” di Eugenia Pelà. Sei i partecipanti alla sezione B, quella per il libro edito nell’ultimo biennio, con premi messi a disposizione dall’associazione culturale Brunacci: “La storia della ferrovia di Montagnana” di Angelo Corradin, Le antiche chiese della Scodosia di Montagnana” di Giovanna Giacomelli, “Il fascicolo commemorativo del centenario di Martinelli e Pertile”, Le terme di Battaglia nel ‘700 ‘800 di Raffaella Piva, “I racconti padovani” di Alcide Salmaso e infine ” La monografia su Casale di Scodosia” di Giuseppe Vermiglio.
Quattro infine i lavori partecipanti all’assegnazione dell’ultimo premio, a livello regionale, offerto dal comune: “La nascita dei fasci di combattimento in Polesine” di Michelangelo Bellinetti, Colognola ai Colli di Dino Coltro, “Il brigantaggio nell’800 nella zona” di Luigi Piva e Valdastico ieri e oggi di Antonio Toldo.

TESI DI LAUREA

La giuria ha premiato due tesi di laurea:

-Antonio Mazzetti, Flora escursionista dei Colli euganei (Lavoro assimilabile)

-Elisa Greggio, Ritrovamenti monetali ad Este. Università di Padova. a.a. 1983-84. relatore prof. Giovanni Gorini

LIBRI SUL PADOVANO

Raffaella Piva, Le confortevolissime terme. Interventi pubblici e provati a battaglia Terme fra Sette e Ottocento. in appendice: Lo sfruttamento della acque termali in medicina di Fiorenzo Toffanin. Battaglia Terme,  La Galiverna 1985.

 

LIBRI RIGUARDANTE IL VENETO

Il premio non è stato assegnato

Al termine della manifestazione è stata inaugurata una mostra sull’editoria locale che ha  avuto luogo nei locali di Villa Pisani.