Cinema, teatro e realtà virtuale alla prima serata dell’Euganea Film Festival 2019

Cinema, teatro e realtà virtuale alla prima serata dell’Euganea Film Festival 2019

Si è aperta giovedì 20 giugno nella splendida cornice di villa Pisani a Monselice la diciottesima edizione di “Euganea Film Festival”, la manifestazione cinematografica itinerante che attraversa il territorio dei nostri Colli. La serata inaugurale della rassegna organizzata da Euganea Movie Movement ha fatto registrare un’ottima partecipazione di pubblico. Molti coloro che, incuriositi, si sono cimentati in esperienze immersive di “virtual reality”, realtà virtuale: al secondo piano della villa, infatti, era offerta l’opportunità di accedere alle postazioni dedicate a questa attività. Gli utenti potevano sperimentare la visione di una serie di cortometraggi “dall’interno”, entrando nel cuore delle scene quasi come se vi assistessero dal vivo. La sezione, chiamata “Euganea Virtual Reality”, apre a uno dei linguaggi che di recente il cinema ha cominciato a esplorare: è una novità assoluta dell’edizione 2019 ed è frutto della collaborazione con la software house Uqido.

Alle ore 21 ci si è trasferiti nel giardino interno, dove Marco Trevisan, anima del festival, ha presentato l’evento. Trevisan ha evidenziato come la kermesse, cresciuta nel corso degli anni, abbia saputo evolversi e rendersi via via più interessante e fruibile per tutti, promuovendo in particolare il cinema veneto. E a proposito di cinema veneto, sono saliti sul palco Emilia Mazzacurati, Mariachiara Manci e Marco Zuin, registi dei tre cortometraggi proiettati giovedì sera. Mazzacurati ha curato “Manica a vento” (2019), girato a Marina di Cecina, nel Livornese: la protagonista è una ragazza che, abbandonata dalla madre quando era bambina, vive in una stanza del piccolo albergo del padre. L’uomo torna a trovarla, ma potrebbe essere il loro ultimo incontro: egli, infatti, è malato. La giovane, coinvolta anche in un fragile amore con un dipendente dell’hotel, dovrà quindi trovare la forza necessaria per trasformare una fine in un nuovo inizio.

“L’estremo saluto” (2018) è invece il corto di Manci: un’occasione per riflettere in modo ironico sulla nostra vita pervasa dai social network e sul tema della connessione tra le persone nel mondo di oggi. Le riprese sono state effettuate al cimitero di Faedo di Cinto Euganeo, dove un sacerdote è alle prese con la celebrazione di un funerale insolito: a parte un collaboratore del giovane prete non è presente nessun altro e per avere qualcosa da dire per commemorare la defunta il religioso è costretto a contattare una sua amica virtuale. Infine è stato proiettato “Hoa, storia di una guaritrice” (2018), realizzato da Zuin. Il breve film documenta la quotidianità della guaritrice Hoa in un Vietnam fortemente segnato dal conflitto tra tradizione e progresso. Le grandi foreste incontaminate del Paese, dove la donna raccoglie le piante medicinali, lasciano in parte il posto alle opere dell’uomo, che impattano in modo significativo sulle abitudini delle comunità locali.

La prima giornata di Euganea Film Festival è terminata con “Visioni venete o la profondità dei campi”: un assaggio dell’antologia teatrale dei fratelli Dalla Via, che con i loro sketch esilaranti intendono indagare le crepe della realtà attuale, le trasformazioni economiche e le loro contraddizioni, le nostre ingenuità e debolezze. Da venerdì a domenica la manifestazione si sposta a Este, per poi toccare di nuovo Monselice, Due Carrare, Montegrotto, Torreglia. Si chiuderà nella serata di domenica 30 giugno ancora all’ombra della Rocca, presso villa Duodo, con il progetto Artvision+ e la rappresentazione teatrale “Storie Euganee: uomini e cinghiali”. Questa rassegna si conferma uno degli appuntamenti culturali di maggiore importanza e pregio del territorio euganeo: oltre al consueto spazio dedicato ai cortometraggi di qualità e al cinema veneto, l’edizione 2019 si arricchisce di tante altre originali iniziative capaci di catturare l’attenzione del pubblico. Il programma completo è disponibile al sito www.euganeafilmfestival.it.