La seduttrice il primo libro di Barbara Guglielmi

Barbara Guglielmi, una nuova autrice monselicense, ha pubblicato alla fine del 2017 il romanzo ‘La seduttrice’. La protagonista del libro è Marta Garzanti delle Rose, che passa l’infanzia in un orfanotrofio di Milano durante la seconda guerra mondiale, dove viene maltrattata dalle istruttrici. All’età di quattordici anni viene adottata dalla nobile famiglia Garzanti, grazie alla sua notevole somiglianza con la figlia venuta a mancare l’anno prima. Marta si trasferisce a Como, nella maestosa villa dei Garzanti, dove scoprirà un mondo nuovo che, fino a quel momento, non le era appartenuto. Nell’elegante villa incontrerà la sua nuova famiglia, ma soprattutto i suoi primi amori. Con il passare degli anni, il rapporto con la famiglia cambia molto, favorito dalla lontananza che ha con quest’ultima. Con l’incontro di persone nuove, soprattutto uomini, la storia si fa sempre più avvincente e piena di colpi di scena. Un Susseguirsi di eventi intriganti, una travolgente storia all’insegna del coraggio e della volontà di superare qualsiasi difficoltà. Buono il ritmo complessivo, la lettura è molto scorrevole e coinvolgente, non stanca il lettore, anzi lo fa seguire con grande interesse la narrazione. Il lessico è ricco ma mai stucchevole o autocompiaciuto. L’autrice sa rendere tanto i fatti quanto gli stati d’animo con vivida precisione,  senza giri di parole e senza perdere il gusto per la narrazione.  Brava Barbara (Irena Don.)