Paola Malaguti presenta la sua ‘Reliquia di Costantinopoli’

Lo scrittore monselicense Paolo Malaguti ha presentato alla loggetta sabato 23 gennaio 2016 il suo nuovo romanzo storico “La reliquia di Costantinopoli”. Il libro prende avvio dalla caduta di Costantinopoli avvenuta  nel 1452, quando Gregorio giunge ad Adrianopoli insieme con il suo socio d’affari, l’ebreo-veneziano Malachia Bassan. La città, strappata a reliquiaVenezia dagli Ottomani un secolo prima, offre uno spettacolo raccapricciante agli occhi dei due giovani mercanti. Gregorio ha un’idea: recuperare tutti ” i frammenti di Paradiso” disseminati nelle chiese, nei sotterranei e dentro il Grande Palazzo imperiale di Costantinopoli, per salvare in tal modo la Cristianità.

Malaguti nasce a Monselice nel 1978. Dal 2004 insegna Lettere nei Licei veneti, prima nella provincia di Treviso, poi in quella di Vicenza. Da otto anni lavora nel Liceo Ginnasio Brocchi di Bassano del Grappa. Attualmente vive ad Asolo. A partire dal 2009 ha pubblicato con la Santi Quaranta di Treviso i romanzi Sul Grappa dopo la vittoria (2009, VI edizione 2014) e I mercanti di stampe proibite (2013, II edizione 2014), e il lavoro a metà tra narrativa e studio linguistico Sillabario veneto(2011, IV edizione 2013).