Premio Andersen per il libro “Clown’, pubblicato dalla casa editrice monselicense Camelozampa

Grandissima soddisfazione per Camelozampa: “Clown” di Quentin Blake, pubblicato dalla casa editrice monselicense, si è infatti aggiudicato il premio Andersen categoria “Miglior libro senza parole 2019”. Di seguito la motivazione della giuria:«Per l’incalzante e serrato ritmo di una vicenda dove umorismo e poesia, denuncia sociale e invenzione fantastica si fondono mirabilmente insieme. Per essere un’opera per tutti ma, al tempo stesso, affettuosamente vicina al magico mondo dell’infanzia. Per la bellezza delle immagini di uno dei grandi maestri dell’illustrazione internazionale». Un traguardo prestigioso quello di Camelozampa, dal momento che l’Andersen rappresenta il principale riconoscimento italiano nell’ambito della letteratura per bambini. “Clown” racconta la storia di un piccolo clown di pezza che viene gettato nell’immondizia assieme ad altri giocattoli. Lui, però, ha troppa voglia di vivere e di salvare i suoi amici. Tra rischiose peripezie, bambini gentili e adulti arrabbiati, passerà di mano in mano, fino ad atterrare in una casa che aveva bisogno di lui per ritrovare il sorriso. “Clown” è un silent book: Quentin Blake narra la vicenda senza usare nemmeno una parola, ma solo mediante le immagini. La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 25 maggio al Palazzo ducale di Genova. Complimenti a Sara Saorin e Francesca Segato, autentiche anime di Camelozampa: a loro l’augurio di continuare a far crescere questa splendida realtà editoriale di Monselice.