Salve le mura medievali confinanti con l’ex fabbrica Besutti

Dopo le proteste, anche la nostra, è arrivata la saggia decisone dell’amministrazione comunale di accantonare la proposta di autorizzare un nuovo supermercato nell’area dell’ex fabbrica di bambole Besutti, da anni abbandonata, e di sottoscrivere – invece – un accordo con il proprietario del terreno sul quale sorgerà un nuovo quartiere, con particolare attenzione al restauro della cinta muraria medievale.
 
NASCE IL NUOVO QUARTIRE ‘BESUTTI’ – Nuove abitazioni quindi alle porte della città che contribuiranno alla qualificazione di tutta l’area tra via Marco Santarello e via Marconi, grazie al cambio di destinazione: da commerciale a residenziale. La proposta porterà anche ad un miglioramento dell’assetto viario delle strade, per garantire l’accesso e l’uscita in sicurezza dalle nuove abitazioni.
 
RECUPERO DELLA CINTA MURARIA – Il nuovo progetto prevede, tra l’altro, il restauro e la valorizzazione delle mura “carraresi” e di porta “Vallesella”, ancora parzialmente leggibili da via Marconi. La vecchia fabbrica le aveva utilizzate come pareti per i suoi capannoni: ‘edificazione in appoggio alle mura’, così viene definita dai tecnici. Già nel catasto austriaco del 1845 erano presenti, così come pure nel catasto del Regno d’Italia (primi ‘900): la stessa struttura muraria appare oggi segnata dall’utilizzo disinvolto avvenuti nei secoli scorsi. Purtroppo quella serie di aperture e fori praticati sulle vecchie mura sono diventati ora in qualche modo “definitivi“.
Durante il restauro verranno invece rimossi gli elementi incongrui più recenti e contemporaneamente si procederà ad una “riabilitazione” dei corpi lineari addossati con particolare riguardo alla parte residua della torre ( ora mozzata ).
 
NUOVO PARCHEGGIO – Luogo Via G. Marconi saranno realizzati un parcheggio, uno spazio a verde privato a favore delle unità residenziali condominiali limitrofe (orti e giardini) e una piccola pista ciclabile. Lungo le vecchie mura verrà realizzato un percorso a carattere pedonale privato di uso pubblico parallelo, con accesso da via Santarello.
 
PLUSVALORE – Dall’ operazione deriverà per il Comune un plusvalore di 130mila euro, derivate dal cambiamento d’uso dell’area, che saranno impegnati nella costruzione di utilità per la città: strade, edifici, asfaltature.
 
IL NOSTRO PARERE – Non ci resta che esprimere un parere positivo su tutto il progetto, soprattutto per il recupero del tratto di mura medievale, ora vergognosamente abbandonato.
 
Fonte delibera n 24 del 29-02-2024
Info sulle bambole di Aldo Besutti (1924) https://www.ossicella.it/…/storia-delle-bambole-e-dei…/
 
Monselice, 17 marzo 2024
 
 

 

 

 

© 2024 a cura di Flaviano Rossetto  per  https://www.ossicella.it/

Per storia di Monselice https://www.monseliceantica.it/

Contatti e info flaviano.rossetto@ossicella.it

https://www.facebook.com/flaviano.rossetto